Assemblea dei soci Unipromos 2020

Assemblea dei soci Unipromos 2020
Si è tenuta in presenza e nel pieno rispetto del distanziamento e delle regole della sicurezza l’assemblea dei soci di UNIPROMOS nazionale.
Dopo la proposizione di alcuni adempimenti preliminari ha relazionato il Presidente nazionale Domenico Mamone. Importanti i contenuti e chiari gli obiettivi posti a base della discussione.
“Unipromos è ormai una realtà presente su tutto il territorio nazionale con proprie sedi -ha evidenziato il Presidente- le quali sono molto attive e interagenti con il tessuto locale e dell’area del terzo settore”. ‘Molte di queste hanno una propria progettualità -ha aggiunto,- ed altre interagiscono con altre associazioni su progetti  locali e nazionali.
Il presidente ha annunciato l’apertura di ulteriori sedi in altre regioni e la costituzione di un Comitato Scientifico e di una task force capace di realizzare una banca progetti, capace di mettere ogni sede in condizione di portare avanti la progettualità più confacente al proprio territorio.

Successivamente, si passa ad illustrare il rendiconto economico e finanziario dell’anno 2019, rendiconto che illustra le spese effettuate per realizzare le attività illustrate dal presidente.

Segue ampio e approfondito dibattito tra i soci sulle emergenze sociali e sanitarie in corso, sull’attività delle sedi locali, sulla progettazione. Emerge tra l’altro l’importanza di dotarsi di un ufficio progettazione che permetta di presentare all’attenzione degli organi progetti mirati e maggiormente adeguati alla vocazione di Unipromos, che si conferma essere basata soprattutto, anche se non esclusivamente, sull’agricoltura sociale, la formazione, la responsabilità sociale dell’impresa. In particolare, si sottolinea la relazione delle sedi locali Unipromos, ora arrivate a circa 25, con gli enti locali e le associazioni sul territorio; si mette in luce l’importanza di un’allocazione di risorse dalla sede nazionale, che dovrà comunque sempre approvare le proposte e autorizzarle, oltre che supervisionarne l’attuazione; di mantenere un elevato livello di attenzione sulle emergenze, a questo proposito ricordando anche la disponibilità a favore delle sedi locali di uno stock di mascherine in distribuzione gratuita, e al tempo stesso di sviluppare progetti di respiro strategico, per esempio sul problema del caporalato e delle pari opportunità tra uomini e donne.

Si ribadisce la natura di Unipromos come soggetto di promozione sociale, squisitamente “non profit” e al servizio di valori e progetti solidali. Si informa dell’adesione collettiva a Unipromos, tramite proprie delibere, di UNSIC e CONFIAL quali soci collettivi, essendo enti senza scopo di lucro che rappresentano realtà imprenditoriali e sindacali, e questo conferma la stretta relazione tra UNIPROMOS e il mondo del lavoro, dell’agricoltura, della formazione professionale, secondo una visione di economia di mercato socialmente ed ecologicamente responsabile. Sono intervenuti i soci Signorile, Di Iacovo, Piscopo, Tricarico. Alla fine della discussione si dà ampio mandato al presidente di completare presso gli uffici competenti la registrazione del nuovo Statuto e l’iscrizione al nuovo Runts nazionale, e analogo mandato per l’attuazione di un programma di lavoro rispondente a quanto emerso nella discussione.

Alla fine dei lavori, preceduto da un ricco e partecipato dibattuto, nel quale sono intervenuti i responsabili regionali e territoriali delle sedi Unipromos, sono stati approvati il nuovo Statuto e il Rendiconto dell’esercizio finanziario.
Per come detto, sono datate rispettate rigidamente le regole della distanza e la mascherina, nonché la misurazione della temperatura e la messa a disposizione di gel per le mani.
Al termine della riunione il Presidente Domenico Mamone si è dichiarato pienamente soddisfatto del dibattito e delle decisioni assunte dagli organismi preposti.

Add comment