Terremoto Centro Italia: come ricostruire insieme

Il 24 agosto 2016 alle 3.36 un terremoto di magnitudo 6.0 colpisce il Centro Italia, interessando i territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Sono migliaia le persone coinvolte nell’evento che provoca 299 vittime, numerosi feriti e gravi danni sul territorio.

Ma quando tutto è distrutto non resta che ricostruire. Abbiamo deciso perciò di fare la nostra parte donando alla Croce Rossa Italiana un veicolo polifunzionale destinato ai progetti sociali nelle zone colpite dal sisma del 2016 ai comitati provinciali della CRI.

Il mezzo,  un Fiat Ducato da 4 posti, con pedana di sollevamento, adibiti al trasporto di persone disabili,  assegnato al comitato di Fermo, nelle Marche, è stato acquistato e allestito con un’iniziativa congiunta CRI-Unipromos e destinato ad accompagnare soprattutto gli anziani che vivono nelle aree montane e più isolate, e a portare gli operatori sociali sul territorio.

La finalità del Progetto è quello di far arrivare gli aiuti della Croce Rossa Italiana allo scopo di rafforzare lo spirito di coesione e rafforzare il tessuto socio-culturale, scongiurando lo spopolamento delle zone in questione, garantendo alla popolazione un punto di ritrovo e di vicinanza “un luogo amico”.

L’iniziativa si inserisce nel progetto ‘In Prima Linea Insieme a Voi’, volto al rafforzamento dei mezzi e delle dotazioni a sostegno dei territori e delle attività che la CRI svolge, al fine di rafforzare la risposta emergenziale e garantire alle persone servizi tempestivi ed efficienti.
Alla cerimonia, presenti per la CRI il presidente Rocca e la sottosegretaria Contini, per Unipromos Luca Cefisi e Sara Di Iacovo in rappresentanza dell’associazione e del suo presidente Mamone. Giunge così a compimento un’altra delle iniziative che Unipromos ha messo in campo per le zone terremotate del Centro Italia.

Grazie ai donatori e a tutti coloro che si stanno spendendo per far sì che ci sia efficienza e trasparenza e a chi nei Comitati si prodiga per la comunità. C’eravamo nelle ore successive al sisma del 2016 e ci siamo ancora, adesso anche attraverso un progetto in collaborazione con Poste Italiane, per il supporto psicosociale alla popolazione. La salute mentale è entrata negli obiettivi 2030 della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e quindi della Croce Rossa Italiana”. Sono queste le parole del Presidente Nazionale CRI, Francesco Rocca che ha ringraziato Unipromos, che con la loro azione benefica ha reso possibile l’acquisto. Presenti alla cerimonia anche numerosi volontari dei Comitati direttamente interessati alla donazione.